“ 8 MARZO …. NON E’ LA MIA FESTA!!! “

Il giorno 8 marzo di ogni anno si festeggia la Festa della Donna e come tutte le feste anche questa è diventata ormai non solo un grande business ma anche una ricorrenza quasi “insensata” per il significato storico-sociale che ha questo giorno per le donne nel mondo e non solo …

Almeno per me credo che non sia importante sapere dei numerosissimi elenchi di locali e ristoranti nei quali si festeggia questa data con cene, banchetti, spogliarelli e così via ma sarebbe forse più sensato in questa giornata celebrare le operaie dell’industria tessile Cotton.

Si proprio cos ì…. bisogna sapere il perché si festeggia la festa della donna proprio l’8 marzo e cosa significa questo giorno…..chissà quante donne sono al corrente di quello che accadde nel lontano 1908, quando a New York, 129 operaie dell’industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni finché, l’8 marzo il proprietario Mr. Johnson bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire dallo stabilimento. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e di conseguenza ci fu un incendio doloso e le 129 operaie prigioniere all’interno dello stabilimento morirono arse dalle fiamme. Da allora l’8 marzo è stata proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne. Da Rosa Luxemburg proprio in ricordo della tragedia.
La commemorazione, tutta americana, delle vittime è stata poi accolta in tutto il mondo come la giornata simbolo del riscatto femminile.

Ecco la festa della donna non è la mia ma la loro festa non dimentichiamo!!!!

Annunci