“ Dedicata a te……MARE “

Ti ho ammirato per ore

a lungo ho fissato l’orizzonte

affidandogli i miei pensieri

mentre tu ascoltavi in silenzio

immergermi in te

sentirmi abbracciata da quel movimento ondoso

avvertirti dolcemente e lentamente

scivolare sulla mia pelle

donandomi un senso di benessere interiore

di leggerezza di liberazione

è stata una sensazione unica

una di quelle sensazioni che solo tu

sei in grado di trasmettere

grazie…..grazie MARE

Annunci

STRANE SITUAZIONI!

A volte si generano delle situazioni così particolari che non sai nemmeno tu come sia potuto succedere…..situazioni che trascini lasciando che sia il tempo a fare il suo quando invece sarebbe meglio affrontarle per evitare che possano degenerare al punto tale da perdere di vista anche la scintilla che le ha causate e al tempo stesso rischiare che si concludano  come non vorresti.

Ma a volte non è l’orgoglio a non farmele affrontarle…..anche perché quando tengo a una cosa e soprattutto a qualcuno e quando ne vale la pena a differenza della dignità…..l’orgoglio lo metto sempre da parte…..perché è da stupidi rischiare di perdere un amico, un’amica……rischiare di rovinare un rapporto semplicemente per un fottuto orgoglio.

Forse come mi diceva una mia conoscente è il mio atteggiamento o il mio pensare da egoista a non farmele affrontare anche se sinceramente non condivido ciò ….ma se per  “egoista” in questo caso si intende una persona che siccome rispetta sempre tutti e siccome è sempre attenta a non ferire gli altri ,a comportarsi sempre correttamente…..non dico che pretende ma almeno vorrebbe che anche gli altri farebbero altrettanto….allora si…..lo ammetto….sono egoista.

Eppure cerco sempre di mettermi nei panni degli altri per capire meglio…cerco sempre anche di vederla dal punto di vista dell’altro e non solo mio….tuttavia ci sono cose che proprio non riesco a capire…sarà perché la mente umana è davvero qualcosa di impossibile da capire.

Riconosco che non siamo tutti uguali….riconosco che ognuno reagisce alle situazioni in maniera diversa…..riconosco che ognuno da alle cose la sua importanza…..però cazzo credo che alcune situazioni,indipendentemente da quanto possiamo essere diversi l’uno dall’altro, si risolvono e si affrontano in ugual modo.

Magari io sarò anche esagerata….troppo dura con me stessa e forse anche con gli altri….e di sicuro dovrei essere più elastica….ma quando la vita ti ha inculato (in senso lato ) troppe volte e continua a farlo quasi come se provasse piacere….allora non tolleri più nulla….e soprattutto ti soffermi o meglio ti focalizzi anche sulle piccolezze attribuendo loro più importanza di quanto meritino……ma si sa il più delle volte,almeno per quanto riguarda me, sono proprio le piccolezze a farmi più male, a lasciare un senso di amarezza….in modo particolare quando nel cercare di risolvere quelle piccolezze che fanno da sfondo ad una situazione un po’ particolare ti ritrovi a ricevere risposte che sanno tanto di Ponzio Pilato e allora lasci la situazioni così com’è …..una strana situazione!

Quanta rabbia dentro!

Sento dentro di me una forte rabbia che sale, che vorrebbe esplodere, uscire fuori in tutta la sua violenza…..rabbia che proviene da quelle emozioni che ho cercato di tenere lontano da me ma che tuttavia sono uscite fuori con grande impeto, in tutta la loro manifestazione e bellezza … emozioni che  sono state schiaffeggiate, derise, abbandonate a sé.

Rabbia  per non riuscire a trovare un po’ di tranquillità un po’ di serenità ma al contrario lasciarmi travolgere sempre dai problemi anche e in particolare quando non riguardano me direttamente…..rabbia per permettere a tali eventi di condizionarmi a tal punto da non riuscire a pensare a me stessa con effetti negativi sullo studio……rabbia per non riuscire a trovare la concentrazione giusta e dedicarmi esclusivamente e completamento allo studio….rabbia perché non riesco più ad essere coerente con me stessa ….obiettiva nel valutare le cose…..rabbia per aver perso di vista un miliardo di cose ….cose una volta importanti ma che ora sembrano futile sembrano aver perso il loro significato…..rabbia per non riuscire a trovare un filo logico in questo immenso caos che regna nella mia mente e in fondo al mio cuore.

Rabbia anche perché mi da noia  scrivere sempre così triste in questo blog nonostante non era questo il motivo per cui l’ho creato ma quello di trasmettere la mia positività,la mia solarità di cui ora faccio fatica a trovare……rabbia per questa apatia totale …..perché le cose sembrano non migliorare mai e qualsiasi tentativo sembra inutile,invano,tempo perso…..nulla va nel verso giusto.

Rabbia e solo rabbia…..rabbia che a volte temo perché mi porta a non tollerare nulla….tutto mi infastidisce…..tutto mi irrita e niente mi sta bene…. addirittura ci sono momenti in cui non sopporto neanche me stessa tanto che mi prenderei a schiaffi da sola essendo io l’unica responsabile di tutto ciò.

Eppure mai ho provato rabbia nella mia vita….paura si ma non rabbia perché non ho mai pianto sul latte versato anzi al contrario mi sono sempre rimboccata le maniche e lasciato tutto alle spalle……ma questa volta sembra diverso….non so perché ma è così

Ho sognato……

Ho sognato un bambino….di un bambino che stava al centro della sua stanza seduto su di un tappetto disposto sul pavimento e giocava…..ma non con un giocattolo qualunque bensì con il suo giocattolo preferito….quando ad un tratto arriva la mamma…si prende il suo giocattolo nascondendolo come se volesse continuare con lui il gioco che stava facendo e che tanto lo divertiva……il bambino pieno di gioia felice accetta e così tra sguardi lucenti e sorrisi di felicità inizia a giocare con la sua mamma divertendosi un mondo.

Poi ho sognato un bambino….lo stesso bambino che giocava sempre con il suo giocattolo preferito….quando all’improvviso qualcuno brutalmente  senza pensarci su un istante si prende quel giocattolo privando per sempre quel bambino del suo giocattolo preferito……ed allora il bambino con sguardo perplesso di chi non sa darsi una spiegazione inizia ad urlare a piangere forte in segno di protesta per ciò di cui è stato privato……e qualsiasi altro giocattolo gli si presenta…giocattolo nuovo o simile al suo preferito….sono solo degli inutili tentativi per fare cessare quel pianto e rivedere di nuovo gli occhi di quel bambino brillare di felicità….addirittura  ogni giocattolo presentato in sostituzione del suo preferito ha come effetto quello di aumentare il pianto…..perché niente potrà mai sostituire quel giocattolo…..perché nessun altro giocattolo potrà trasmettergli la stessa gioia lo stesso divertimento lo stesso coinvolgimento lo stesso interesse le stesse emozioni…..e questo il bambino lo capisce benissimo.

Ho sognato un bambino……di un bambino che rispecchiava me stessa….il mio vissuto da un anno a questa parte….il mio stato interiore….il mio sentirmi in questo momento!!!

Finalmente è passato…….

Eh già…..finalmente è passato….è tutto finito…è stato difficile una giornata intera con una maschera  addosso ….pronta a farti vedere felice sorridente con un sorriso falso quanto questo mondo ad ogni augurio ricevuto pronta a mostrare piacere ad ogni augurio letto nonostante ti provocavano dolore ti davano un fastidio enorme….e quanti ne ho letti magari la maggior parte falsi come la persona che l’ha scritto….mandati giusto per …tanto si sa alle persone dire 4 parole non costa nulla e gli riesce anche bene….pronta a farti coinvolgere nell’entusiasmo perché quando hai un bimbo (mio nipote) che per te e solo per te si impegna a prepararti la torta a scriverci sopra a metter le candeline che ti canta la famosa canzoncina di buon compleanno non puoi farti vedere contrariata non puoi farti vedere triste non puoi assolutamente quando vedi in quei suoi gesti nei suoi occhi tutto la gioia di condividere con te questo giorno questo momento non puoi deluderlo anche perché non ce la fai ti fa tenerezza ti suscita il sorriso emozione gioia e stai al gioco….ma intanto dentro te senti il cuore piangere bagnato da lacrime….lacrime a cui non puoi dare sfogo almeno per ora….senti il cuore pieno di rabbia perché questo maledetto giorno sembra non passare mai ….ma ora finalmente posso togliermi la maschera posso sentirmi libera di dare sfogo a tutte quelle lacrime che ho trattenuto durante tutto il giorno….lacrime non di frustrazione ma lacrime di dolore lacrime di rabbia …..rabbia per la situazione che vivi rabbia per come sono cambiate le cose per una maledetta scelta sbagliata…scelta che in un solo momento  ha cancellato  tutto ciò che di buono ero riuscita a raggiungere dopo anni di lavoro e che ora  pago a caro prezzo….un prezzo amaro senza sconti….un prezzo solo mio perché solo io ho creduto in un qualcosa che mai c’è stato e mai ci sarà

Giudicare?????……No grazie!!!

Nella mia vita l’ultima mia preoccupazione è il giudizio degli altri …..un qualcosa che non mi ha mai interessato più di tanto….un qualcosa di cui non ho avuto mai paura….semplicemente perché quando faccio una cosa la faccio con la piena consapevolezza del rischio e delle conseguenze che ne possono scaturire…conseguenze belle o brutte che siano che poi accetto e affronto tranquillamente visto che sono stata io la causa ….e per lo stesso motivo racconto con tutta tranquillità ogni mia piccola cosa a chi ovviamente ritengo degno della mia fiducia senza nessun timore di ciò che potrebbe pensare di come mi potrebbe giudicare…. la vita è mia e quindi so io ciò che vivo so io le emozioni le sensazioni che provo so io le paure che vivo e combatto ….so io punto e basta!
 
Allo stesso modo non mi sono mai permessa di giudicare gli altri amica o amico conoscente o non familiare o estraneo…..ognuno è libero di fare ciò che vuole di vivere la sua vita come meglio crede…. perché ognuno di noi è diverso dall’altro e vive e fa scelte secondo le sue idee le sue sensazioni le sue passioni …..ognuno di noi  ad un data situazione reagisce in modo diverso e a volte anche unico….ognuno di noi sceglie in base ai suoi desideri alle esperienze vissute al momento che vive….
Certo dall’esterno siamo tutti bravi maestri siamo tutti puri e casti ma chi ci dice che magari vivendo la stessa situazione anche noi non ci comporteremo in quel modo? ….e chi siamo noi per giudicare l’altro? per giudicare le sue scelte? per giudicare la sua vita?…..chi siamo??????????…nessuno….questo siamo….
Allora no grazie io non giudico vivo la mia vita e lascio che gli altri vivono la loro .

Ah quei comportamenti che…..

Capire la mentalità degli essere umani è davvero un qualcosa di impossibile
eppure cerco sempre di mettermi nei panni di chi mi sta di fronte per dare una spiegazione al suo comportamento cercando di capire cos’è che lo spinge a comportarsi in un certo modo ragionando anche dal suo punto di vista tenendo conto delle sue idee perché comunque non si può pretendere non si può chiedere ad una persona più di quanto lei stessa possa dare bisogna capire i suoi limiti e saperli accettare altrimenti ci saranno sempre incomprensioni problemi difficoltà che il più delle volte creiamo inutilmente e questo poi ci porta anche a  litigare a discutere  con quella persona quanto invece ne potremmo fare a meno.
Naturalmente ci sono dei comportamenti messi in atto con la consapevolezza di ferire di recare danno di colpire l’altra persona ma semplicemente perché quella persona è di per sé maligna cattiva dentro quindi non ci si può aspettare che si comporti diversamente tuttavia poi ci sono dei comportamenti che invece sono messi in atto inconsciamente perché quella persona non lo fa di proposito ma è così è nel suo modo di agire eppure ci feriscono ci danno fastidio ma questo solo perché noi la pensiamo diversamente perché noi agiamo diversamente ed è proprio qui che deve scattare quel meccanismo che ci deve portare a chiedere: vabbè ma quella persona è fatta così e non se ne è resa neanche conto e quindi sta a noi…..a seconda di quanto teniamo a quella persona della sua importanza nella nostra vita…metterla di fronte all’evidenza a far notare a far capire che con quel suo comportamento ci ha ferito ci ha fatto stare male in modo da far sì che la prossima volta quella stessa persona stia più attenta anche perché al tempo stesso ciò ci permette  di capire fino a che punto quel comportamento sia stato messo in atto inconsciamente o al contrario con intenzionalità e di conseguenza capire meglio anche con chi abbiamo a che fare quanto quella persona tenga a noi quanto quella persona sia in buona fede.
Può sembrare difficile tutto questo….e magari lo è per davvero….ma nel momento in cui conosciamo la persona con la quale interagiamo con la quale ci rapportiamo tutti i giorni con la quale ci confidiamo condividiamo momenti belli e brutti allora tutto è può semplice tutto è più spontaneo e questo può solo avere solo effetti positivi sui nostri rapporti !!!